Un confronto aperto sulle passioni, i sogni, le delusioni e le incazzature quotidiane

Articoli con tag ‘décolleté’

Piedi o décolleté?

Per essere una trovata pubblicitaria la trovo, a dir poco, surreale. Pare, infatti, (stando ai risultati di un recente sondaggio britannico) che gli uomini, quando incontrano una donna, guardano sì il décolleté ma se trovano dei piedini da Cenerentola, ben curati, abbronzati e decorati con tacchi vertiginosi, non hanno dubbi: ad una generosa scollatura, preferiscono le estremità. Il dubbio è d’obbligo…Ho fatto una ricerca più approfondita e ho scoperto che la “sconvolgente” indagine è stata effettuata/pilotata da una nota azienda che produce cerotti contro i calli e che, in più, ha messo in commercio quelle (inutili) striscette in silicone che si utilizzano su scarpe nuove e quasi impossibili da indossare. Si chiamano acquisti incauti, una specie di calvario a cui nessuna donna è riuscita a sottrarsi perché la decisione avviene in un nanosecondo ed è poi irreversibile. In genere funziona così: vedi in vetrina un paio di “cose” assurde che dovrebbero essere delle scarpe ma che invece somigliano a delle trappole, piene di spuntoni, borchie, varie cose che luccicano e delle esili fettucce di pelle che dovrebbero (miracolo della fisica) accogliere il piede e sostenere tutta l’impalcatura dell’acquirente. Malgrado la scarsa iniezione di fiducia che ti offre la visione dell’insieme, quegli aggeggi destinati   alle sporgenze inferiori femminili, ti folgorano. Entri decisa, le provi e ci cammini per non più di 30 secondi, cioè il tempo di guardarle allo specchio. Non osi fare un giro del negozio perché LO SAI che lo sfregamento comincerà a farsi sentire, che sentirai le parti rigide conficcate nel mignolino da un lato e nell’alluce dall’altro. Ma te ne freghi…paghi gli strumenti di tortura ed esci dal negozio pronta a conquistare il mondo (o perlomeno quella parte di mondo maschile che se ne frega di un paio di tette come Dio comanda e guarda SOLO i piedi). Arrivi a casa e ci fai un giretto per le stanze, con le scarpe nuove intendo, e lì ti folgora la consapevolezza. Ore e ore in piedi al matrimonio della tua migliore amica con quelle meraviglie? Beh, forse con un aiutino si può…E invece NO. Io le ho comprate le striscette in silicone, ho foderato tutte le fettucce delle scarpe, una per una. Col risultato che a metà serata avevo fili di silicone macinati fra le dita e alla fine i piedi con le piaghe.Allora, pubblicità e sondaggio ingannevoli… per due volte: 1) i salva piedi sono una stronzata; 2) gli uomini non geneticamente modificati, guardano le tette. Se quest’ultime sono scarsette, si concentrano sul lato b, per poi passare alle gambe. E, diciamolo pure, si dedicheranno ai piedi solo in presenza di una cozza…della serie, occhi bassi perché non hanno altro da fare…

Annunci

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: