Un confronto aperto sulle passioni, i sogni, le delusioni e le incazzature quotidiane

Perchè un blog?

“Un blog?!! E perché? Perché condividere parti della tua vita e dei tuoi pensieri con dei perfetti sconosciuti?”

Ecco uno stralcio della conversazione che ho avuto, l’altro giorno, con una persona che non vedevo da tempo e che ho, forse erroneamente, invitato a visitare il mio blog.

La sua faccia, assorbita l’informazione, era tutto un programma: vi ho letto, in pillole, incredulità, sdegno e un pizzico di commiserazione. Commiserazione dedicata alla sottoscritta che, secondo il suo modo di intendere la vita, non ha nulla di meglio da fare che scrivere qualche cavolata di troppo e farla girare sul web. Mi sono sentita come Calimero colpito da una nube tossica. L’ho salutata e sono quasi fuggita via. Poi, a casa, ho riflettuto. Giusto, perché mai, ad un tratto, sentiamo l’esigenza di creare un blog, di entrare in un mondo di sconosciuti che mettiamo a parte dei nostri malumori, delle nostre gioie e delle nostre frustrazioni? Io, per quel che mi riguarda, l’ho fatto senza un motivo preciso. Ho seguito l’input di una mia amica e sono entrata nella rete. Ma, in effetti, cosa ci spinge verso questa avventura che, una volta iniziata, non si riesce a mollarla nemmeno sotto tortura? Cosa cerchiamo, vagando tra i milioni di blog in circolazione? Cosa pensiamo di ottenere pubblicando post che saranno letti da persone che mai riusciremo a incontrare, che non sappiamo che faccia abbiano e che, possibilmente, leggendo le nostre cose si spiaccicano per terra dalle risate? Vabbè, attendo lumi. Intanto, scrivo…e chissenefrega…

 

Commenti su: "Perchè un blog?" (4)

  1. E’ quello che hanno detto anche a me, che tra le altre cose sono molto pentita di avere lasciato l’indirizzo del mio blog a persone che conoscevo.

    Questo mondo è un mondo speciale, che chi non lo vive non può capire, e poi non è assolutamente vero che non ci s’incontra, io sto sul blog da quasi cinque anni e gli amici che scrivono li ho incontrati quasi tutti.

    Leggiti questo pezzo, che secondo me è il manifesto di questo nostro mondo:

    http://donnaemadre.wordpress.com/anime-blogghe/

    Ciao, e mi raccomando, resta! 😉

  2. Resto, resto, ci mancherebbe altro…ho letto il pezzo che mi hai consigliato. bellissimo, grazie. grazie per esserci…

  3. Io a dire il vero non l’ho detto a nessuno (lo sa solo mio moroso ma gli è vietato leggermi…anche se poi lui lo fa di nascosto) e me ne guardo bene !

  4. non dirlo a nessuno…a dire il vero non ci avevo pensato. a me sembrava una cosa da condividere anche con chi ti conosce da tempo e può comprendere i meccanismi che hanno condotto a questa scelta…ma forse mi sono sbagliata…me ne farò una ragione…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: