Un confronto aperto sulle passioni, i sogni, le delusioni e le incazzature quotidiane

Per sempre…

“Così succede con gli incontri; ad un dato punto della vita ci si vede, ci si attrae, ci si convince di essere fatti uno per l’altra, ed è proprio questa sensazione a rendere stretto il rapporto. In principio si pensa che questa convinzione abbia lo stesso potere di coesione del cemento, soltanto con il tempo ci si rende conto che ciò che ci unisce ha la densità variabile di un elastico. C’era un “te” prima di me e c’era un “me” prima di te e quel “te” e quel “me” hanno percorso strade differenti e, spesso, sono proprio quelle strade che, a un certo punto, ritornano a far sentire il loro irresistibile richiamo… Eravamo diversi e mi sembrava importante mantenere questa diversità. Io avevo la mia individualità e tu la tua – non annullarsi a vicenda mi pareva un segno di maturità. Soltanto con il tempo ho capito che annullarsi o camminare accanto sono due realtà profondamente diverse” (Susanna Tamaro, “Per Sempre”).

Ma succede davvero? Succede che incontri qualcuno e cominci a seguire, in sua compagnia, lo stesso sentiero? Succede che tu lo sostieni quando è stanco e lui ti porge il suo braccio quando tu sei allo stremo delle forze? Succede che uno sguardo riesca a sostituire mille parole, che si trova tutta l’energia necessaria per andare avanti insieme? Succede davvero che poi ciascuno non si perda nei meandri del proprio egoismo? Un egoismo che ti porta a non sostenerlo più, che ti spinge a cambiare strada senza consultarlo, che cerca di costringere l’altro a fare quello che vuoi senza appello…succede davvero che esistano rapporti, d’amicizia o d’amore, che rimangono sempre intensi, sinceri, pieni di gioia?

Annunci

Commenti su: "Per sempre…" (8)

  1. E speriamo di sì, sennò ci spariamo 😉

  2. La speranza è l’ultima a morire. Ma certe volte è dura credere, imporsi di credere malgrado le pugnalate. Troppe. Secondo me sono io che, in questo momento della mia vita, ho accumulato tanto di quello scetticismo che tendo a guardare gli altri con gli occhi della diffidenza. Non va bene, lo so…spero di riuscire ancora a credere. Ancora una volta

  3. Succede, può non sembrare vero, ma succede. Dividere e condividere la vita, avere comunione di intenti, appoggiarsi l’uno all’altro, è un miracolo, ma ogni tanto succede. Da giovani o da grandi ogni tanto uno esce la testa dal suo buco e capisce che chi gli sta accanto è fatto per lei o per lui. Non tutto è perfetto, la vita è difficile e piena di sorprese, belle e brutte, bisogna restistere alle incazzature e pensare che chi ti sta davanti è lì solo per te. Questo ti da la forza di proseguire. Abbi fede vedrai che succede!
    Un bacio

  4. che bello sentirsi dire queste cose. hai ragione, è proprio un miracolo. avrò fede, o almeno ci proverò. un abbraccio

  5. Mah, nemmeno io sono più tanto convinta sai?! E lo dico con estrema serenità e senza rancore.Non penso si possa davvero percorrere molta vita assieme senza che ci siano allontanamenti, debolezze, delusioni ed egoismi. e sai perchè ? perchè, inevitabilmente, tutti abbiamo delle aspettative e, altrettanto inevitabilemente, prima o poi queste verranno disattese. L’unica via è l’accettazione, di sè, degli altri, della vita in generale…

  6. io conosco i miei limiti, le mie debolezze e le mie insicurezze. mi sono sbattuta tutte queste cose in faccia da sola e cerco di affrontarle tutti i giorni. hai ragione, ognuno di noi ha delle aspettative, giuste o sbagliate non so, ma le abbiamo. io sono molto esigente, questo lo so. ma dalle persone con cui ho u a relazione, d’amicizia o d’amore, poco importa, mi aspetto affetto, comprensione ma, soprattutto, rispetto. ma quest’ultimo sembra non essere mai preso in considerazione. così, mi sono trasformata in “giardiniera” (io che con le piante, quelle vere, ho il pollice di cemento!!!): taglio i rami vecchi, annullo le relazioni che non mi fanno stare bene che cercano solo il mio appoggio, ma non sono capaci di ascoltarmi o di sorreggermi. le relazioni vivono di scambi, non di sostegni unilaterali… così, a poco a poco, mi ritrovo con le persone di cui mi posso fidare davvero…fino a prova contraria…

  7. idem. si resta in pochi ma anche io preferisco cosi…. scelgo di immergermi in un buon libro, in un bel film in una corroborante passeggiata piuttosto che scendere a compromessi degradanti pur di non rimanere sola!

  8. Perfettamente d’accordo. Stare in compagnia per poi sentirsi fuori posto o infastiditi? O peggio ancora, annoiati? Assolutamente no!!!

Rispondi a Diemme Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: